Home Blog

Maternità, paternità e congedo parentale: nuove tutele e indicazioni

0
fonte pexels kristina paukshtite 3270224
fonte pexels kristina paukshtite 3270224

L’INPS, con il messaggio 4 agosto 2022, n. 3066, illustra le novità introdotte dal decreto legislativo 30 giugno 2022, n. 105 in materia di maternità, paternità e congedo parentale e fornisce le prime indicazioni utili per il riconoscimento delle relative indennità, che entreranno in vigore dal 13 agosto 2022.

Assegno Nucleo Familiare lavoratori extra UE: nuove disposizioni

0

L’Istituto, con circolare INPS 2 agosto 2022, n. 95, fornisce indicazioni sul riconoscimento dell’Assegno per il nucleo familiare (ANF) ai lavoratori extracomunitari, titolari del permesso di soggiorno di lungo periodo o di un permesso unico di soggiorno, per i familiari residenti in un Paese estero nel quale non vige alcuna convenzione in materia di trattamenti di famiglia.

Trasferte con mezzo proprio, per il fisco rilevano le tariffe Aci

0
Fonte: Pexels Tim Samuel 5835267
Fonte: Pexels Tim Samuel 5835267

Nel caso in cui i dipendenti utilizzino la vettura personale per svolgere la propria attività fuori dal Comune della sede di lavoro, sarà tassabile solo la parte eccedente tale tariffa

Green pass e assenza o sospensione dei lavoratori: istruzioni

0

Con la circolare INPS 2 agosto 2022, n. 94 l’Istituto riepiloga il quadro normativo relativo all’obbligo della certificazione verde Covid-19 (green pass) sui luoghi di lavoro fino al 30 aprile 2022, fornendo le indicazioni operative sul trattamento economico e giuridico dei periodi di assenza ingiustificata o sospensione per i dipendenti pubblici e privati.

La circolare fornisce, inoltre, chiarimenti sulla gestione di alcune tutele riconosciute ai dipendenti privati, ossia malattia, maternità, permessi legge 104 e congedo straordinario (articolo 42, comma 5, decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151), nei casi di assenza dal lavoro per mancato rispetto delle disposizioni vigenti in merito al possesso, fino al 30 aprile 2022, della certificazione verde Covid-19.

Fonte INPS.it

Contratto di espansione: indennità mensile prorogata al 2022 e 2023

0

Con la circolare INPS 25 luglio 2022, n. 88, l’Istituto illustra le novità introdotte dalla legge di Bilancio 2022 in tema di contratto di espansione e indennità mensile, di cui all’articolo 41, c.5-bis, del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148.

Condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili: attuazione della Direttiva UE

0

1° agosto 2022

​È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.Lgs. 27 giugno 2022, n. 104, recante “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione europea“. 

L’ambito di applicazione della disciplina in materia di obblighi informativi gravanti sul datore di lavoro si estende a (art. 1):

  • contratto di lavoro subordinato, anche agricolo, a tempo indeterminato e determinato, anche a tempo parziale;
  • contratto di lavoro somministrato;
  • contratto di lavoro intermittente;
  • rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
  • contratto di prestazione occasionale;
  • rapporti di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni e a quelli degli enti pubblici economici;
  • lavoratori marittimi e ai lavoratori della pesca, fatta salva la disciplina speciale vigente in materia;
  • ai lavoratori domestici. 

Pertanto restano esclusi dall’applicazione del decreto soltanto i rapporti di lavoro autonomo (purché non integranti rapporti di collaborazione coordinata e continuativa), i rapporti di lavoro caratterizzati da un tempo di lavoro predeterminato ed effettivo di durata pari o inferiore a una media di tre ore a settimana in quattro settimane consecutive, i rapporti di agenzia e rappresentanza commerciale, i rapporti di collaborazione prestati nell’impresa familiare, i rapporti di lavoro del personale dipendente di amministrazioni pubbliche in servizio all’estero, i rapporti di lavoro del personale in regime di diritto pubblico (magistrati, forze di polizia etc.), quest’ultimi limitatamente alcune disposizioni del decreto. 

Il decreto stabilisce quali debbano essere le informazioni minime formalizzate nel contratto di lavoro (articoli 4 – 6) e comunicate al lavoratore mediante consegna di copia del contratto o della comunicazione di instaurazione del rapporto. Prevede, altresì, quali debbano essere le prescrizioni minime relative alle condizioni di lavoro in materia di: periodo di prova (art. 7), cumulo di impieghi (art. 8), prevedibilità minima del lavoro (art. 9), possibilità per il lavoratore con un’anzianità di almeno sei mesi di chiedere gli venga riconosciuta una forma di lavoro con condizioni più prevedibili, sicure e stabili (art. 10) e la garanzia che la formazione obbligatoria sia gratuita e considerata orario di lavoro (art. 11). 

Infine, sono stabilite misure di tutela in caso di violazione degli obblighi sanciti dal decreto. In particolare, l’art. 12 prevede la facoltà per il lavoratore (oltre al ricorso all’autorità giudiziaria e amministrativa e le procedure previste dalla contrattazione collettiva applicabile) di promuovere le procedure di conciliazione previste dagli artt. 410 – 412 quater Cod. Proc. Civ. o dalle camere arbitrali di cui all’art. 31, comma 12, della legge n. 183/2010. I successivi articoli 13 e 14 disciplinano la protezione del lavoratore da trattamento e conseguenze sfavorevoli e contro il licenziamento o il recesso del committente per aver invocato l’applicazione del decreto.

CIGO causale eventi meteo per temperature elevate: istruzioni

0

Considerata l’eccezionale ondata di calore che sta interessando tutto il territorio nazionale e l’incidenza che queste condizioni climatiche possono determinare sulle attività lavorative, con il messaggio 28 luglio 2022, n. 2999 l’INPS riepiloga le principali istruzioni operative per gestire le richieste di Cassa Integrazione Ordinaria (CIGO) con causale “eventi meteo”.

Fondi di solidarietà: le novità della legge di bilancio 2022

0

L’INPS, con il messaggio 22 luglio 2022, n. 2936, torna sul tema degli ammortizzatori sociali e dei Fondi di solidarietà bilaterali, fornendo ulteriori precisazioni sulle modifiche che la legge di bilancio 2022 ha apportato al sistema di tutele garantito dai Fondi e agli obblighi di adeguamento previsti dalla riforma.

Decontribuzione Sud: applicazione dal 1° luglio al 31 dicembre 2022

0

La legge di Bilancio 2021 ha esteso fino al 31 dicembre 2029 l’esonero contributivo “Decontribuzione sud”. L’agevolazione spetta, previa autorizzazione della Commissione europea, ai rapporti di lavoro dipendente con l’esclusione del settore agricolo e dei contratti di lavoro domestico.

Agenzie di viaggi: online la richiesta quantificazione dell’esonero

0

Il decreto Sostegni ter (decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4) ha previsto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali in favore dei datori di lavoro privati che operano nel settore delle agenzie di viaggi e dei tour operator.