Home News Rimborsi al contribuente deceduto: modello di comunicazione per l’erede

Rimborsi al contribuente deceduto: modello di comunicazione per l’erede

36
0

Riguarda gli eredi che non intendono ricevere le somme del de cuius e dovrà essere predisposto on line, tramite un apposito servizio dell’Agenzia disponibile dal 17 ottobre 2022

Approvato il modello “Comunicazione relativa ai rimborsi intestati a un contribuente deceduto da parte del chiamato all’eredità” e definite le istruzioni per la compilazione e le modalità di trasmissione. I soggetti chiamati all’eredità che non hanno effettuato espressa accettazione, infatti, possono comunicare all’Agenzia delle entrate che non intendono ricevere i rimborsi intestati al contribuente deceduto, secondo quanto stabilito dal comma 6-bis – articolo 28 del Dlgs n. 346/1990 – introdotto dal Decreto Semplificazioni (articolo 5, Dl n. 73/2022).

Le novità in un provvedimento del direttore dell’Agenzia del 1° settembre 2022.

La comunicazione può essere trasmessa direttamente dal richiedente, dall’eventuale rappresentante del richiedente o tramite un incaricato autorizzato.

Il modello per la comunicazione deve contenere il codice fiscale del de cuius, dell’erede e dell’eventuale rappresentante firmatario, la dichiarazione di non voler ricevere i rimborsi spettanti in qualità di chiamato all’eredità, la revoca della comunicazione inviata precedentemente.

La stessa comunicazione è predisposta in modalità elettronica esclusivamente mediante un servizio web del sito delle Entrate che sarà disponibile a decorrere dal 17 ottobre 2022.

Il citato comma 6-bis, in sintesi, prevede che i rimborsi fiscali di competenza dell’Agenzia delle entrate, spettanti a un contribuente deceduto, sono erogati ai chiamati all’eredità indicati in successione, se l’eredità è devoluta per legge, in base alla quota ereditaria. La norma prevede quindi un automatismo nell’individuazione dei soggetti al fine di agevolare i pagamenti. Se la dichiarazione di successione non è presente o se l’eredità non è devoluta per legge, i rimborsi sono erogati a seguito dell’attività degli uffici dell’Agenzia che provvede alla corretta individuazione dei beneficiari.

La stessa norma prevede, poi, che i soggetti chiamati all’eredità che non abbiano effettuato espressa accettazione, possono comunicare all’Agenzia che non intendono ricevere i rimborsi intestati al contribuente deceduto. Il provvedimento odierno, quindi, approva il modello per comunicare tale volontà.

L’erede, inoltre, è tenuto a restituire il rimborso erogato a suo favore, se non intendeva riceverlo ma non ha provveduto a inviare la comunicazione.

Fonte FiscoOggi.it