Home News Esonero per assunzioni di donne lavoratrici nel 2023: le istruzioni

Esonero per assunzioni di donne lavoratrici nel 2023: le istruzioni

354
0

Datori di lavoro che possono accedere all’esonero, lavoratrici beneficiarie e requisiti.

La legge di bilancio 2021 ha riconosciuto a tutti i datori di lavoro privati un esonero contributivo del 100%, nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui, per le assunzioni di donne lavoratrici svantaggiate effettuate nel biennio 2021-2022.

La legge di bilancio 2023 ha confermato l’esonero anche per le nuove assunzioni, a tempo determinato o indeterminato, e per le trasformazioni a tempo indeterminato di donne lavoratrici effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2023. Il limite massimo di importo è stato innalzato a 8.000 euro annui.

Con circolare INPS 23 giugno 2023, n. 58 l’Istituto fornisce le istruzioni per gestire gli adempimenti previdenziali connessi all’esonero contributivo.

In particolare, la circolare indica:

  • i datori di lavoro che possono accedere ai benefici;
  • le lavoratrici per cui spettano gli incentivi;
  • i rapporti di lavoro incentivati e la durata;
  • l’assetto, la misura e le condizioni;
  • le modalità di esposizione dei dati nel flusso UNIEMENS.

Fonte INPS.it