Home News Assegno di natalità 2020: chiarimenti e istruzioni

Assegno di natalità 2020: chiarimenti e istruzioni

39
0
Assegno di natalità

L’INPS, con il messaggio INPS 11 agosto 2020, n. 3104, fornisce ulteriori chiarimenti e istruzioni sulle domande di assegno di natalità riferite agli eventi di nascite, adozioni e affidamenti preadottivi.

Come anticipato con la circolare INPS 14 febbraio 2020, n. 26, per gli eventi del 2020 sono state introdotte alcune novità quali una modulazione dell’importo spettante per fascia ISEE e una maggiorazione del 20% in caso di figlio successivo al primo.

Inoltre, in assenza di ISEE in corso di validità al momento della presentazione della domanda, a differenza degli scorsi anni, l’assegno di natalità potrà ugualmente essere corrisposto, ma nella misura minima di 80 euro al mese oppure di 96 euro al mese in caso di figlio non primogenito. L’importo dell’assegno potrà successivamente essere integrato della differenza eventualmente spettante, in seguito alla ricezione da parte dell’INPS della dichiarazione ISEE mancante.

Nel caso di attestazione ISEE minorenni rilasciata con omissioni o difformità, il richiedente può regolarizzare la situazione in una delle modalità indicate nella circolare e richiamate nel messaggio.

Per le domande riferite agli eventi precedenti al 2020, continua invece ad applicarsi integralmente la normativa ordinaria di riferimento.

Il messaggio fornisce, inoltre, nuove indicazioni in merito alla sospensione del decorso dei termini previsti dal decreto Cura Italia a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Fonte INPS.it