Home News DURC online, verifica della regolarità contributiva: precisazioni INPS .

DURC online, verifica della regolarità contributiva: precisazioni INPS .

163
0

L’articolo 81 del decreto Rilancio ha chiarito che i Documenti Unici di Regolarità Contributiva (DURC) restano esclusi dagli atti per i quali la legge 27/2020 ha disposto l’ampliamento del periodo di scadenza e di quello riferito alla conservazione della loro validità.

L’Istituto, con il messaggio 21 maggio 2020, n. 2103 ha comunicato che la proroga di validità, riguardo ai DURC online, deve intendersi limitata ai soli documenti aventi scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020, che conservano la propria validità fino al 15 giugno 2020.

Il messaggio 18 giugno 2020, n. 2510 fornisce le precisazioni del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sulle richieste di verifica della regolarità contributiva presentate tra il 30 aprile 2020 (data di entrata in vigore della legge 27/2020) e il 19 maggio 2020 (data di pubblicazione ed entrata in vigore del decreto Rilancio).

Resta confermato che la proroga di validità dei DURC online deve intendersi limitata ai soli documenti aventi scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020, che conservano la propria validità fino al 15 giugno 2020.

Fonte INPS.it