Home News Conguaglio di fine 2023 dei contributi previdenziali e assistenziali

Conguaglio di fine 2023 dei contributi previdenziali e assistenziali

226
0

Datori di lavoro privati non agricoli e datori di lavoro iscritti alla Gestione pubblica: chiarimenti sulle operazioni di conguaglio di fine anno.

Con la circolare INPS 20 dicembre 2023, n. 106 l’Istituto fornisce chiarimenti sulle operazioni di conguaglio di fine 2023, per i datori di lavoro privati non agricoli che utilizzano la dichiarazione contributiva UNIEMENS e per i datori di lavoro iscritti alla Gestione pubblica che utilizzano il flusso UNIEMENS ListaPosPA.

I datori di lavoro potranno effettuare le operazioni di conguaglio, con riferimento alle singole fattispecie elencate nella circolare, oltre che con la denuncia di competenza di dicembre 2023 (scadenza di pagamento 16 gennaio 2024), anche con quella di competenza di gennaio 2024 (scadenza di pagamento 16 febbraio 2024).

I conguagli possono riguardare anche il TFR al Fondo di Tesoreria e le misure compensative. Le relative operazioni potranno essere inserite anche nella denuncia di febbraio 2024 (scadenza di pagamento 16 marzo 2024), ma resta l’obbligo del versamento o del recupero dei contributi dovuti sulle componenti variabili della retribuzione entro gennaio 2024.

Fonte INPS.it