Header Image

Compilazione Modello F24

Il sistema per effettuare il versamento del contributo dovuto è quello di compilare i campi previsti dal modello mensile F24 utilizzando il codice EBFO.

Istruzioni per la compilazione del modello F24, sezione INPS:
Campo “codice sede”: il codice sede INPS territorialmente competente;
Campo “codice contributo”: il codice denominato EBFO;
Campo “Matricola INPS”: la matricola Inps territorialmente competente;
Campo “periodo riferimento”: va indicato solo il mese e anno;
Campo “importo a debito versato”: va indicato l’importo del contributo ad Ebinforma;

Compilazione UNIEMENS
All’interno di “Denuncia individuale“, “Dati Retributivi“, “Dati Particolari” valorizzare l’elemento “ConvBilat” inserendo nell’elemento “Conv“in corrispondenza di “CodConv” il valore “EBFO” ed in corrispondenza dell’elemento “Importo“, l’importo a livello individuale del versamento effettuato nel modello F24 con il corrispondente codice.

L’elemento “Importo” contiene l’attributo “Periodo” in corrispondenza del quale va indicato il mese di competenza del versamento effettuato con F24, espresso nella dorma “AAAA-MM

Per quali dipendenti versare
Il numero di dipendenti sul quale applicare i versamenti è quello del personale in forza nel mese di riferimento. Rientrano anche i neo assunti o i lavoratori che abbiano cessato il rapporto di lavoro nel corso del mese. I versamenti si effettuano per tutte le tipologie di rapporto di lavoro, tranne che per i lavoratori a chiamata che, nel mese di riferimento, non prestino la loro opera e per i quali non sia prevista l’indennità di disponibilità. I versamenti si effettuano anche per i lavoratori in malattia, in maternità o in sospensione e per tutti quelli dichiarati con il modello UNIEMENS (DM10)

Per quali imprese versare
Il versamento riguarda tutte le imprese di qualsiasi settore, in considerazione che EBINFORMA è un Ente Bilaterale Nazionale con specifica competenza per tutti i tipi di Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro. Tenendo presente quanto chiarito dall’ex Ministro del lavoro Maurizio Sacconi con la circolare n. 43, con la quale viene ribadito l’obbligo contrattuale per tutte le imprese di aderire alla Bilateralità, in quanto eroga prestazioni di Welfare negoziale che sono indispensabili a completare il trattamento economico e normativo del lavoratore previsto all’interni del CCNL.

Top